Aggiornamenti normativi

...

Il Consiglio di Stato fa il punto sull’avvalimento dei requisiti di partecipazione dimostrabili anche mediante il ricorso all’avvalimento cd. “esperienziale”. La sentenza di primo grado aveva stabilito come l’avvalimento “esperienziale” poteva essere ammissibile, purché l’ausiliaria si fosse impegnata a svolgere direttamente le prestazioni professionali oggetto di affidamento, non essendo su...
...

Il Consiglio di stato si è pronunciato sulla fattispecie per cui l’omessa pubblicazione dell’avviso di aggiudicazione con l’indicazione della ditta aggiudicatrice e i risultati di gara possa configurare un vizio tale per cui si debba procedere all’annullamento dell’intera procedura. Si legge in Sentenza come tale motivo di ricorso risulti infondato “…. considerato che l’evidente funzio...
Rapporto tra qualificazione nelle categorie scorporabili...

L’arresto di T.A.R. Lombardia si pone nel solco di un orientamento consolidato in materia di rapporto tra qualificazione e subappalto “necessario” o “qualificante”, ovvero che consente di partecipare alla gara senza qualificazione specifica in una categoria scorporabile, ampliando la qualificazione nella categoria prevalente e, nel contempo, dichiarando il subappalto della categoria scorporabile mancante. Incidentalm...
L’identità dei punteggi assegnati dai commissari...

Il giudizio di primo grado aveva stabilito l’illegittima attribuzione dei punteggi alle offerte tecniche, secondo il metodo del cd. “confronto a coppie”, in quanto vi era perfetta uniformità fra i giudizi dei cinque commissari, dei quali perciò mancavano i necessari giudizi individuali. In appello il Consiglio di Stato ribalta il primo grado e ribadisce l’orientamento recente e maggioritario della giurisprud...
Il reato estinto fuoriesce dal perimetro degli...

Il reato estinto fuoriesce  dal perimetro degli obblighi dichiarativi. Questo quanto ribadisce il Tar Friuli Venezia Giulia. L’impresa impugna il provvedimento di esclusione adottato dalla stazione appaltante. L’esclusione è stata motivata dal fatto che la partecipante non ha dichiarato nel DGUE la precedente esclusione da una gara pubblica, né il reato ambientale che tale esclusione aveva determinato. Reato ...
La mancata apertura delle buste tecniche in seduta...

La ricorrente domanda l’annullamento del provvedimento di aggiudicazione ad altro operatore, all’esito di procedura di gara aperta espletata in modalità telematica, con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Evidenzia che la stazione appaltante, pur essendosi auto-vincolata allo svolgimento “in seduta pubblica” dell’apertura dell’offerta tecnica e della verif...
Chiarimento per cui il requisito richiesto dal...

Il Tar Puglia ribadisce i limiti operativi dei chiarimenti forniti dalla stazione appaltante in  fase di gara. Accoglie il ricorso basato sul motivo secondo cui attraverso i cd “chiarimenti”, sarebbe stata illegittimamente ed impropriamente modificata la lex specialis, incidendo sui requisiti di partecipazione dei concorrenti, consentendo in tal modo ad operatori economici che non disponevano dei requisiti minimi tecnico –...
Sanzioni Anac ed interpretazione restrittiva

Il Tar Lazio , con riferimento al potere di annotazione dell’Anac, riprende l’art. 213, comma 13, del d.lgs. n. 50/2016 nel punto in cui stabilisce che “Nel rispetto dei principi di cui alla legge 24 novembre 1981, n. 689, l’Autorità ha il potere di irrogare sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti dei soggetti che rifiutano od omettono, senza giustificato motivo, di fornire le informazioni o di esibire i do...
Servizi sociali tra codice appalti e codice del...

La procedura oggetto della vicenda contenziosa si riferisce al servizio di gestione di una spiaggia attrezzata comunale destinata a persone con disabilità, ove l’aggiudicatario avrebbe dovuto garantire l’accesso gratuito alla struttura balneare e ai servizi della persona con disabilità e del suo accompagnatore e la gratuità dell’assistenza socio sanitaria del disabile. Alla luce della (ritenuta) finalit&agr...
Contratti pubblici: la proroga tecnica reiterata...

La proroga dei contratti pubblici, cosiddetta tecnica, diretta a consentire la mera prosecuzione del rapporto contrattuale in attesa di nuova procedura di gara, ha carattere eccezionale e di temporaneità. Si tratta, in sostanza, di uno strumento volto esclusivamente ad assicurare una data prestazione in favore della pubblica amministrazione, nel passaggio da un regime contrattuale ad un altro. L’utilizzo reiterato della proroga tecni...
TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00