Gara - ID 2

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioMinor prezzo
OggettoForniture
Procedura di gara aperta per l’affidamento ai sensi dell’art. 60 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e successive modifiche ed integrazioni per l’approvvigionamento, con il criterio del minor prezzo, di n, 320 impianti elettrici interni per tende da campo autostabili con armatura metallica a 3 archi in dotazione al Dipartimento di Protezione Civile.
CIG7766002396
CUP
Totale appalto€ 485.667,20
Data pubblicazione 27/03/2019 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 10 Maggio 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 23 Maggio 2019 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 28 Maggio 2019 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 315 - Apparecchi di illuminazione e lampade elettriche
DescrizioneL’oggetto del contratto è la fornitura di n. 320 impianti elettrici interni per tende da campo autostabili, con armatura metallica a 3 archi, in dotazione al Dipartimento di Protezione Civile.
Struttura proponente Dipartimento della Protezione Civile
Responsabile del servizio Dott. Angelo Borrelli Responsabile del procedimento Guida Pierluigi
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf disciplinare-di-gara - 422.99 kB
26/03/2019 12:14
File pdf schema-di-contratto - 597.48 kB
26/03/2019 12:14
File pdf bando-di-gara-impianti - 245.00 kB
26/03/2019 12:14
File pdf patto-di-integrit - 429.84 kB
26/03/2019 12:14
File pdf capitolato-tecnico-impianti-elettrici-tende - 9.53 MB
26/03/2019 12:14

Avvisi di gara

06/05/2019Chiarimenti/errata corrige su Capitolato Tecnico gara
A seguito di una mera ricognizione di evidenti refusi di composizione grafica nel Capitolato Tecnico si rappresentano, di seguito, i seguenti chiarimenti: a pagina 3, all’articolo 5  “QUADRO ELETTRICO DI DISTRIBUZIONE”  al 5° rigo è espunta la ...

Chiarimenti

  1. 02/04/2019 17:33 - In merito ai requisiti per la partecipazione alla procedura, richiesti a pag. 2 del disciplinare di gara ovvero:
    a)realizzazione nell'ultimo triennio di un fatturato nel settore di attività oggetto dell'appalto non inferiore ad €. 250.000,00;
    b)realizzazione nell'ultimo triennio di una fornitura di sistemi/componenti analoghi a quelli previsti nel Capitolato Tecnico non inferiore ad €. 100.000,00;
    formuliamo i sottoindicato quesiti.
    1) come dimostrazione dei due requisiti sopra indicato è sufficiente presentare Attestazione SOA nella categoria OS30 III BIS?
    2) nel caso in cui non sia sufficiente la prsentazione di un attestato SOA per soddisfare i requisiti sopra richiesti cosa deve essere presentato a dimostrazione?
    3) per il requisito richiesto al punto b), possono essere considerati anche la fornitura e posa in opera dei sistemi/componenti analoghi a quelli previsti nel Capitolato Tecnico?


    Quesito n. 1
    Domanda: Come dimostrazione dei due requisiti sopra indicato è sufficiente presentare Attestazione SOA nella categoria OS30 III BIS?
    Risposta: La SOA, ai sensi dell’art. 84 del Codice (D.Lgs. 50/2016 e ss.mm. e ii.), è applicabile esclusivamente ai lavori pubblici e, pertanto, non a quanto oggetto della presente gara di fornitura standard.
    Quesito n. 2
    Domanda: nel caso in cui non sia sufficiente la presentazione di un attestato SOA per soddisfare i requisiti sopra richiesti cosa deve essere presentato a dimostrazione?
    Risposta Fermo restando quanto previsto nel disciplinare di gara riguardo il contenuto della busta “A” – Documentazione amministrativa (punto 2, nn. 13 e 14 - dichiarazioni ai sensi del DPR 28/12/2000, n.445 e ss.mm. e ii.), l’Operatore Economico potrà fornire le prove secondo quanto stabilito dal comma 4, art. 86 del Codice (D.Lgs. 50/2016 e ss.mm. e ii.).
    Quesito n. 3
    Domanda: per il requisito richiesto al punto b), possono essere considerati anche la fornitura e posa in opera dei sistemi/componenti analoghi a quelli previsti nel Capitolato Tecnico?
    Risposta Trattandosi di attività di fornitura, sono valide forniture di sistemi/componenti analoghi a quelli previsti nel Capitolato Tecnico ma non possono essere considerate le quote di posa in opera.
    17/04/2019 12:38
  2. 10/05/2019 10:28 - Domanda: Buongiorno, in riferimento al documento "Disciplinare di gara mediante Procedura Aperta", pagine 11 e 12 punti 3, 4, 5, 6 : noi siamo un singolo operatore economico, con tipo di società "S.R.L.", con N. 2 Amministratori-Legali Rappresentanti (uno è anche direttore tecnico) con ognuno il 45% di quota societaria, più un ulteriore socio costituito da una Fiduciaria che detiene il 10% rimanente delle quote societarie, come dobbiamo rendere le dichiarazioni richieste?

    Risposta: Le dichiarazioni di cui ai punti 3, 4, 5 e 6 sono riferite alla Società nonché ai soggetti di cui al comma 3, dell’art. 80 del D.Lgs 50/2016 e ss. mm. e ii. e quindi debbono essere rilasciate dal legale rappresentante della Società stessa (….sottoscritte da soggetto o soggetti dotati del potere di esprimere all’esterno la volontà decisionale dei soci, agendo quindi in nome e per conto della società con effetti verso l’esterno).
    15/05/2019 17:04
  3. 10/05/2019 10:12 - Domanda: Buongiorno, noi siamo un singolo operatore economico, con tipo di società "S.R.L.", con N. 2 Amministratori-Legali Rappresentanti, il documento di gara unico europeo "DGUE" per tutte le dichiarazioni richieste, verrà prodotto con allegate le due carte d'identità degli Amministratori-Legali Rappresentanti, ma sottoscritto e firmato digitalmente solo da uno dei due, va bene così, o deve essere prodotto singolaremente (N. 2 DGUE, uno per ogni Amministratore-Legale Rappresentante, sottoscritti e firmati digitalmente in maniera distinta dai due Amministratori-Legali Rappresentanti)?

    Risposta: IL DGUE deve essere rilasciato dal legale rappresentante (….sottoscritto da soggetto o soggetti dotati del potere di esprimere all’esterno la volontà decisionale dei soci, agendo quindi in nome e per conto della società con effetti verso l’esterno).
    15/05/2019 17:04
  4. 10/05/2019 09:34 - Domanda: Buongiorno, in riferimento al documento "Disciplinare di gara mediante procedura aperta", alla pagina 8 punto "L) CAUZIONE E GARANZIE RICHIESTE": noi come garanzia provvisoria produrremo una fideiussione bancaria, deve essere autenticata da notaio? 

    Risposta: Come previsto nel Disciplinare di Gara, la fidejussione deve essere prodotta in copia firmata digitalmente in formato .p7m, con espressa menzione dell’oggetto e del soggetto garantito.
    15/05/2019 17:04
  5. 10/05/2019 09:26 - Domanda: Buongiorno, in riferimento al documento "Disciplinare di gara mediante procedura aperta", alla pagina 8 punto "L) CAUZIONE E GARANZIE RICHIESTE" - L'offerta dovrà essere corredata da una cauzione provvisoria, come definita dall'art. 93 del Codice, pari al 2% del prezzo base e cioè per l'importo di € 9713,34 costituita, a scelta del concorrente, sotto forma di cauzione o di fideiussione. Noi siamo un'azienda certificata ISO 9001 : 2015, allegandolo alla documentazione il certificato insieme al documento del legale rappresentante e firmando il tutto digitalmente, possiamo produrre come cauzione provvisoria fideiussione bancaria con importo ridotto del 50% e cioè di € 4856,67 vero?

    Risposta: Come descritto nel disciplinare, “…qualora il concorrente sia in possesso della certificazione del sistema di qualità aziendale conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, la cauzione provvisoria è ridotta del 50% e, cioè, dell’importo di € 4.856.67;
    15/05/2019 17:05
  6. 10/05/2019 09:09 - Domanda: Buongiorno, in riferimento al capitolato tecnico avremmo il seguente quesito:  Per quanto riguarda il punto 5) "quadro elettrico di distribuzione", al paragrafo C. "dispositivi di comando, sezionamento, protezione": - l'interruttore generale magnetotermico-differenziale dovrà essere omnipolare: significa che dovrà interrompere contemporaneamente tutti i poli, quindi ok interruttore 1P+N?  - gli interruttori magnetotermici a protezione delle prese in uscita contro i sovraccarichi e cortocircuiti potranno essere 1P+N? (visto che siamo in una distribuzione nel campo 3F+N con neutro ricavato dal centro stella di un gruppo elettrogeno o magari dalla rete elettrica fissa).

    Risposta: Si conferma che l'interruttore generale magnetotermico-differenziale dovrà essere omnipolare e dovrà interrompere contemporaneamente tutti i poli.
    15/05/2019 17:05
  7. 10/05/2019 08:59 - Domanda: Buongiorno, in riferimento al capitolato tecnico avremmo il seguente quesito:  Per quanto riguarda il punto "5) quadro elettrico di distribuzione", si fa riferimento ad un generico "sistema di fissaggio alla paleria", mentre nell'allegato al capitolato tecnico si parla di "tavolino in alluminio per quadro elettrico": - Quale accessorio deve essere fornito con il quadro elettrico, la catenella per la paleria o il "tavolino" ? - Se il "tavolino", come deve essere costruito ? - Avete un disegno da inviarci ?

    Risposta: il tavolino di supporto al quadro elettrico NON dovrà essere fornito in quanto NON specificato nel Disciplinare, ma solamente elencato alla pagina 10 del manuale di montaggio e smontaggio della tenda, manuale che per facilità di comprensione è stato allegato al capitolato Tecnico. Il sistema di fissaggio alla paleria serve esclusivamente per garantire l’impossibilità di spostamento e ribaltamento del Q.E. che dovrà rimanere comunque appoggiato sul pavimento della tenda tale sistema potrà essere realizzato mediante fornitura di fascia in polimero (cm 150 x cm 3) con serraggio finale a velcro o a fibbia a strozzo regolabile.
    15/05/2019 17:06

Registrati o Accedi Per partecipare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00