Gara - ID 13

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura di gara aperta per la fornitura, ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. n. 50 del 18 aprile 2016 e successive modifiche ed integrazioni, del servizio di vigilanza armata presso le proprie tre sedi in Roma (Via Ulpiano 11, Via Vitorchiano 4, Via della Magliana, 331).
CIG812442037A
CUP
Totale appalto€ 2.349.312,00
Data pubblicazione 22/01/2020 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 24 Febbraio 2020 - 17:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 05 Marzo 2020 - 17:00 Apertura delle offerteGiovedi - 12 Marzo 2020 - 10:30
Categorie merceologiche
  • 7971 - Servizi di sicurezza
Descrizioneservizio di vigilanza armata presso le tre sedi Dipartimentali  in Roma (Via Ulpiano 11, Via Vitorchiano 4, Via della Magliana, 331), come specificato nella documentazione di gara
Struttura proponente Ufficio Amministrazione e bilancio
Responsabile del servizio Gianfranco Sorchetti Responsabile del procedimento Maida Eugenio Antonio
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf capitolato-tecnico-vigilanza - 246.32 kB
22/01/2020
File pdf Metodo-attribuzione-punteggio-tecnico - 737.38 kB
22/01/2020
File pdf schema-contratto - 612.16 kB
22/01/2020
File pdf Disciplinare-di-gara - 1.07 MB
22/01/2020
File pdf Patto-di-integrita - 420.28 kB
22/01/2020
File pdf prospetto-personale-vigilanza-dipartimento-della-protezione-civile - 234.68 kB
27/01/2020
File pdf tabella-ral - 40.84 kB
26/02/2020
File p7m avviso-di-gara.pdf - 64.99 kB
26/02/2020
File pdf avviso-di-gara-2-signed - 116.63 kB
10/03/2020

Avvisi di gara

10/03/2020Rinvio prima seduta di gara
Si comunica che, a causa dell’emergenza in atto dovuta alla diffusione del virus COVID19 che vede impiegato lo scrivente Dipartimento, la seduta telematica prevista per il giorno 12 marzo 2020 alle ore 10:30 a.m., relativa all’apertura delle buste di ...
26/02/2020Richieste sopralluoghi successive alla data del 24 febbraio 2020 - Procedura di gara servizi di vigilanza armata sedi dipartimentali
Si comunica che per un problema tecnico del portale, gli Operatori Economici, a far data dal 24 febbraio, non possono più procedere telematicamente alla richiesta di sopralluogo obbligatoria per la partecipazione alla procedura di gara in argomento. Al ...

Chiarimenti

  1. 24/01/2020 12:53 - La presente per chiedere i seguenti chiarimenti:
    - si chiede se il servizio di ronda deve essewre svolto dalle GPG che effettuano il servizio di vigilanza fissa presso ciascuna sede.
    - si chiede copia dell’elenco del personale soggetto a cambio d’appalto in quanto non presente nella documentazione  di gara.
    Distinti Saluti


    In merito al primo quesito :  il servizio di ronda deve essere svolto dalle GPG che effettuano il servizio di vigilanza fissa presso ciascuna sede
    Risposta: SI, il servizio di ronda è espletato dal medesimo personale GPG in servizio presso ciascuna sede.

    in merito al secondo quesito: si chiede copia dell’elenco del personale soggetto a cambio d’appalto inq uanto non presente nella documentazione  di gara.
    Risposta: L’elenco delle risorse umane attualmente impiegate con i relativi livelli di inquadramento e scatti di anzianità è stato inserito nella documentazione di gara.
    27/01/2020 11:13
  2. 31/01/2020 15:15 - Si chiede conferma che in riferimenteo al punto 4 pagina 21 del Disciplinare, la Dichiarazione Sostitutiva relativa all’inesistenza delle situazioni indicate al comma 1 dell’art.  80 del Codice possa essere resa dal Legale Rappresentante in nome e per conto di tutti i soggetti interessati ed espressamente elencati, assumendose la piena responsabilità ai sensi del DPR 445/2000.

    Si conferma la possibilità di rilasciare la dichiarazione in argomento con le modalità indicate nel quesito e, al riguardo, si riporta di seguito quanto indicato al punto 3 del Comunicato del 08/11/2017 del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione:
    “Il possesso dei requisiti di cui all’art. 80 deve essere dichiarato dal legale rappresentante dell’impresa concorrente con riferimento a tutti i soggetti indicati al comma 3 dell’art. 80, indicando i dati identificativi degli stessi oppure la banca dati ufficiale o il pubblico registro da cui i medesimi possono essere ricavati in modo aggiornato alla data di presentazione dell’offerta. Resta ferma l’applicazione delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del D.P.R. n. 445/2000 nei confronti del legale rappresentante che renda dichiarazioni false in ordine al possesso del requisito in esame.”
     
    17/02/2020 14:21
  3. 12/02/2020 15:25 -

    Si conferma che la relazione dovrà essere contenuta in massimo 30 pagine, ossia 60 facciate.
     
    17/02/2020 14:23
  4. 30/01/2020 17:00 - In rifermento alla gara in oggetto e relativamente al criterio B) dell’offerta tecnica: “variante migliorativa bonifiche telefoniche” si richiede:
    Se tale offerta può essere migliorata e fatta eseguire, in caso di aggiudicazione, da una ditta di fiducia o se il concorrente deve possedere tale autorizzazione al momento della presentazione della documentazione di gara. In attesa di un Vostro cortese riscontro porgiamo Distinti Saluti.


    Si rappresenta che, qualora l’offerente si impegni ad eseguire la prestazione migliorativa in argomento, potrà esclusivamente aderire ad una delle due opzioni indicate, ossia “bonifica di n. 5 stanze per anno” o “bonifica di n. 10 stanze per anno”.
    L’attività potrà essere eseguita, in caso di aggiudicazione, da una impresa subappaltatrice, ai sensi dell’art. 105 del d. lgs. 50/2016 e, in particolare, nel rispetto di quanto previsto al comma 4 del predetto articolo.
     
    19/02/2020 11:08
  5. 06/02/2020 17:56 - Con la presente siamo a trasmettere i seguenti quesiti:
    Quesito 1
    In riferimento al punto D “Criterio di aggiudicazione e verifica di anomalia delle offerte” del Disciplinare di Gara ed in particolare, al criterio di valutazione B “Variante migliorativa – bonifiche telefoniche”, si richiedono le seguenti informazioni aggiuntive, necessarie per poter quotare economicamente, con maggior precisione e puntualità, le attività eventualmente offerte. In particolare, in aggiunta al numero di stanze che potranno essere oggetto di bonifica (in numero di 5 o 10 stanze) già indicato nel suddetto punto, si richiede, per entrambe le opzioni:
    • indicazione dei mq, suddivisi per stanza od almeno complessivi, degli ambienti interessati dalla bonifica ambientale;
    • indicazione, almeno approssimativa, del numero di apparati interessati dalla bonifica telefonica richiesta.
    Quesito 2
    Al punto O.5) “Contenuto della Busta B – Offerta Tecnica” del Disciplinare di Gara, si richiede che: “la relazione (offerta tecnica) dovrà essere redatta in formato A4 e carattere Times New Roman 12, per un massimo di 30 pagine, comprensive di tavole e grafici …”. A tal proposito, siamo a chiedere se l’eventuale copertina ed indice della relazione possono essere inseriti con numerazione a parte rispetto al suddetto limite di 30 pagine oppure devono ritenersi inclusi in tale limite.

    Quesito 3
    In riferimento al punto D “Criterio di aggiudicazione e verifica di anomalia delle offerte” del Disciplinare di Gara ed in particolare, al criterio di valutazione G “Varianti migliorative – dotazioni supplementari del personale”, si chiede di chiarire cosa deve intendersi per “strumenti di difesa passiva” da fornire in dotazione al personale.

    Cordiali Saluti


    Con riferimento ai quesiti in titolo si rappresenta quanto segue:
    • (Quesito 1) Le stanze hanno mediamente una superficie di 30mq e sono dotate mediamente di n. 2 apparecchi telefonici;
    • (Quesito 2) Si conferma che la relazione dovrà essere contenuta in massimo 30 pagine formato A4 (comprese, quindi, tavole, grafici, indici, copertine ecc.);
    • (Quesito 3) Nell’ambito della presente procedura di affidamento, per “strumenti di difesa passiva”  si intendono le strutture, apparecchiature, dispositivi o sistemi che, singolarmente od in modo combinato, innalzano il livello del controllo (es.: rilevatori di esplosivi, specchi per ispezione veicoli) e/o consentono l’attivazione di allarmi (es: sensori acustici, termici ecc.).
    19/02/2020 11:09
  6. 10/02/2020 09:26 - In riferimento all’elaborazione dell’offerta tecnica, siamo a richiedere se copertina e indice siano escluse dal computo delle 30 pagine.
    Distinti saluti


    Leggasi risposta a precedente quesito analogo.
     
    19/02/2020 11:09
  7. 12/02/2020 16:09 - Spett.le Ente,

    in merito al monte ore da Voi riportato di 103.176 ore moltiplicando per la base d’asta di €/ora 23,00 otteniamo € 2.373.048,00, discordante quindi da quanto da voi indicato € 2.349.312,00. Al contrario dividendo la Vostra base d'asta € 2.349.312,00 per €/ora 23,00 otteniamo 102.144 ore.
    a tal proposito, al fine che tutti gli operatori economici partecipanti formulino l’offerta economica seguendo le informazioni uguali per tutti chiediamo cortesemente il dettaglio del monte ore corretto suddiviso correttamente per ogni sito.

    In attesa di gentile riscontro, ringraziamo anticipatamente


    Si conferma che il numero complessivo di ore di lavoro stimato nel biennio è pari a 103.176, così ripartite:
    • N. 58.656 presso la sede di via Vitorchiano;
    • N. 21.672 presso la sede di via Magliana;
    • N. 21.672 presso la sede di via Ulpiano;
    • N.   1.176 per eventuale rinforzo delle postazioni.
    Si conferma, altresì, che il prezzo unitario posto a base di gara è pari a € 23,00 ora/uomo.
    La discrasia sul calcolo del valore complessivo della procedura – indicato al paragrafo B, punto 2.A), del Disciplinare, ai fini previsti dall’art. 35, comma 4 del D. Lgs.  50/2016 - è dovuta ad arrotondamenti.
    19/02/2020 11:12
  8. 19/02/2020 09:25 - In riferimento al punto O.5) del Disciplinare di Gara ed alla risposta al quesito inerente al numero massimo di pagine della relazione tecnica, siamo a chiedere conferma che per “massimo 30 pagine” debba intendersi un numero totale massimo di “60 facciate scritte solo fronte”.

     


    Leggasi risposta a precedente quesito n. 6 analogo.
     
    19/02/2020 11:14
  9. 17/02/2020 15:58 - Buongiorno, in riferimanto alla FAQ del 17/02/2020, relativa all’attività di bonifica ambientale, che in caso di aggiudicazione della gara data in subappalto, come disciplianato dall’art. 105 comma 4 del D.LGS 50/2016, si chiede:
    nel DGUE di gara e nella domanda di partecipazione, va indicato che sarà dato in subappalto l’attività di bonifica ambientale, senza indicarne la misura e quantità? Oppure è sufficiente dichiararlo nell’offerta tecnica sezione B?


    Qualora il concorrente intenda subappaltare l’attività di bonifica ambientale, dovrà dichiarare, nel DGUE,  “le prestazioni o lavorazioni che si intende subappaltare e la relativa quota (espressa in percentuale) sull'importo contrattuale” ai sensi dell’art. 105 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. così come indicato al paragrafo I, punto 2, del disciplinare. Si precisa che, ai sensi dell'art. 1, comma 18, secondo periodo, della legge n. 55 del 2019, fino al 31 dicembre 2020 non è più obbligatoria l’indicazione della terna di subappaltatori in sede di offerta.
     
     
    19/02/2020 13:59
  10. 19/02/2020 17:17 - In molti chiediamo chiarimenti sull’espressione “30 pagine” che troviamo nel disciplinare di gara, perchè la risposta non è chiara.

    a) Ho un foglio di carta che ha una facciata A e una facciata B, chiamo la facciata A pagina 1 e la facciata B pagina 2?
    b) Quindi per ogni foglio di carta ho 2 facciate e due pagine?
    c) Per 30 fogli di carta ho 60 facciate e 60 pagine?
    d) Quindi la relazione tecnica è composta da 30 fogli di carta che hanno 60 facciate e 60 pagine?
    Chiediamo conferma


    Come già precisato in risposta al quesito n. 6, si conferma che, agli effetti della presente procedura di affidamento, ciascuna delle trenta pagine indicate al punto O.5) del Disciplinare deve intendersi costituita da n. 2 facciate, per un totale massimo di 60 facciate (corrispondenti a n. 30 pagine scritte fronte e retro).
     
    20/02/2020 13:41
  11. 20/02/2020 09:05 - In riferimento al numero massimo di pagine stabilito per la Relazione Tecnica al punto O.5) del Disciplinare di Gara, siamo a chiedere il seguente chiarimento.
    Mentre alle risposte ai chiarimenti espressi nei quesiti 6 e 9 si stabilisce che “il numero massimo di pagine in formato A4 è pari a 30”, nella risposta al quesito 3 si definisce, invece, che “si conferma che la relazione dovrà essere contenuta in massimo 30 pagine, ossia 60 facciate”. Dal momento che il numero di pagine a disposizione per la relazione tecnica rappresenta un elemento significativo per meglio descrivere la propria offerta tecnica, siamo, pertanto, a chiedere se: per “30 pagine” dobbiamo intendere “30 facciate che corrispondono a 30 fogli scritti solo fronte” oppure “60 facciate che corrispondono a 30 fogli scritti fronte e retro” (le 60 facciate corrisponderanno, comunque, a 60 pagine considerando che la relazione tecnica sarà in formato digitale).
     


    Leggasi risposta a precedente quesito n. 12 analogo.
     
    20/02/2020 13:42
  12. 19/02/2020 17:14 - Buonasera, atteso che nel disciplinare al Punto M (Garanzia provvisoria) è indicato l’importo della garanzia provvisoria pari al 2% del prezzo base e cioè per l’importo di € 46.986,24.
    Per quanto sopra  ne conviene che detto importo è pari all’1% dell’importo posto a base  di gara e non al 2%.
    Si richiede se detta indicazione è da considerarsi pari all’1% dell’importo posto a base di gara ovvero altro parametro che avrete modo di indicare.

    In attesa di vostre porgiamo distinti saluti.


    Nel confermare che l’importo della cauzione provvisoria dovrà essere pari ad € 46.986,24, si precisa che detto importo corrisponde al 2% del valore complessivo stimato dell’appalto, per il primo periodo di durata contrattuale, pari a due anni (€ 2.349.312,00).
     
    20/02/2020 15:51
  13. 20/02/2020 12:32 - Buongiorno, in riferimento alla Vostra risposta di chiarimento del 19/02/2020, che si riporta sinteticamente: “ concorrente che intende subappaltare l’attività di bonifica ambientale, dovrà dichiarare nel Dgue le “prestazioni o lavorazioni che si intende subappaltare e la relativa quota (espressa in percentuale) sull’importo contrattuale” ai sensi dell’art. 105 del D.Lgs 50/2016.
    si chiede: 
    si conferma la possibilità di dichiarare detto subappalto nei limiti di legge, con relativa quota espressa in percentuale sull’importo contrattuale? stante che una esatta quantificazione di detta attività potrebbe portare ad una illegittima anticipazione della propria offerta tecnica.


    Si segnala che l’incidenza del subappalto è da riferirsi all’importo complessivo stimato del contratto, rideterminato sulla base dell’offerta economica del concorrente, non nota in fase di apertura della busta amministrativa contenente la dichiarazione di cui trattasi. Conseguentemente, l’indicazione della percentuale in argomento non pregiudica il principio di segretezza dell’offerta.​

    Ad ogni modo, si rappresenta che la dichiarazione richiesta, oltre ad indicare le prestazioni che si intende subappaltare, potrà limitarsi ad indicare che la relativa quota “è contenuta entro il limite massimo del 40% dell’importo contrattuale”.

    20/02/2020 18:16
  14. 14/02/2020 14:27 - Spett.le Ente,

    al fine di poter formulare una corretta offerta economica comprensiva di tutti gli oneri derivanti dall’assorbimento del personale, con la presente chiediamo cortesemente specifiche sulla tabella già fornita del personale. Nello specifico chiediamo dettaglio di eventuali indennizzi e RAL.

    in attesa,
    Distinti saluti


    In merito al quesito inerente gli oneri di assorbimento del personale si comunica che nella sezione riguardante gli allegati alla procedura di gara è stato aggiunto un file in formato .pdf inerente il dettaglio degli indennizzi e RAL riguardanti il personale in servizio con l'attuale OE.
    26/02/2020 17:53
  15. 24/02/2020 13:41 - in riferimento alla Vostra risposta di chiarimento del 20/02/2020,  si chiede conferma della possibilità di subappaltare l’attività di bonifica ambientale indicandolo nel DGUE  – punto “D: Informazioni concernenti i subappaltatori sulle cui capacità l'operatore economico non fa  affidamento  le prestazioni o lavorazioni che si intende subappaltare e la relativa quota (espressa in percentuale) sull’importo contrattuale” – indicando l’attività di bonifica ambientale non si  incorre in una  illegittima anticipazione della propria offerta tecnica

    Nel ribadire quanto precedentemente affermato con la risposta al quesito del 20.02.2020 n. 14,  si ricorda che la dichiarazione richiesta, oltre ad indicare le prestazioni che si intendono subappaltare, potrà limitarsi ad indicare che la relativa quota “è contenuta entro il limite massimo del 40% dell’importo contrattuale.
    26/02/2020 18:28

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00